Gianfranco Bini nacque a Biella nel 1934, da genitori milanesi ivi trasferitisi negli anni ’20. La sua era una famiglia di fotografi: il nonno, Anacleto, aprì il suo laboratorio fotografico nel 1890 a Milano; uno dei sui figlio, Pietro, partecipò alla Grande Guerra e scattò sul campo 4.000 fotografie su lastra. Anche il padre di Gianfranco era fotografo, con studio a Biella. Gianfranco crebbe dunque tra lastre fotografiche, sviluppi, acidi e vasche di lavaggio. Nel dopoguerra accompagnava il padre, aiutandolo a portare le pesanti macchine a lastre, chassis e lampade. Il lavoro era intenso, ma riusciva lo stesso a ritagliarsi il tempo per la sua amata montagna.

Nel 1964 conobbe il presidente delle guide di Champoluc, il dottor Zorio, e quattro anni dopo realizzò il suo primo libro: Ayas che racconta gli aspetti della Valle dalla quale prende il nome: i paesaggi, le tradizioni, la cultura contadina, l’alpinismo di quegli anni rivivono nelle sue pagine rendendoci l’immagine di un mondo che sembra, oggi, così lontano.

Nel 1972 nacque la Casa Editrice Virginia – dal nome della madre – e uscì il suo secondo e più conosciuto libro: Lassù gli ultimi, che documenta gli aspetti della cultura montanara, prima che fosse consegnata alla storia. Nel 1973, il libro vinse il premio letterario ITAS al Festival di Trento e nel 1976 quello di Solidarietà Alpina.

Nel 1976 Bini divenne membro della Académie Saint-Anselme di Aosta. Nel 1978 vinse il premio letterario “Città di Trento” e nel 1980 quello della Città d’Aosta “René Willien”.

I primi due libri furono seguti da molti altri, sempre dedicati all’ambiente, alle genti, ai costumi e alla cultura del Biellese e della Valle d’Aosta.

Nel 1989 fondò, con Giuseppe Simonetti, la casa Editrice Lassù gli ultimi.

Bini rimase sempre fedele alla pellicola e non utilizzò mai il digitale. Morì nel 2012.

L’ordinamento delle foto rispetta quello delle pagine e dei video in cui sono caricate.

I titoli delle pagine sono in corpo grande, i titoli dei video in corpo piccolo.

Cliccando su una foto sarete rinviati alla pagina o al video che la contiene.

Primavera

Il pascolo nei prati attorno al villaggio

Da Lassù gli ultimi

Y arpon

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Il tempo dei fieni

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Il tempo dei fieni (clip di introduzione)

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Vita all’alpeggio

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Vita all’alpeggio (clip di introduzione)

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Estate

Li recorz

Da Lassù gli ultimi

Autunno

Pascolo attorno al villaggio

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

La desarpa

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

La raccolta delle patate

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Inverno

Introduzione

Da Lassù gli ultimi

Lavorazioni

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Il legno

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

I sabots e i sabotiers

Da Lassù gli ultimi

Da Ayas, pag. 83

Il pane

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

La macinatura

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

La panificazione

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Le patate

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Il latte

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Pagine di vita

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

I bambini

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

La pulizia

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Personaggi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Riti

Da Lassù gli ultimi

5 Agosto – la Madonna della neve

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Il senso della comunità

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Ricordi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Da Lassù gli ultimi

Gianfranco Bini

Da Lassù gli ultimi

Le foto sono tratte da:
G. Bini, Ayas, Storia, usi, costumi e tradizioni della valle, Edizioni Società Guide Champoluc-Ayas, Ayas, 1968

G. Bini, S. Bechaz, Lassù gli ultimii, la vie des montagnards, Edizioni Virginia, Pero, 1972
(per le foto di questo volume non abbiamo riportato il riferimento alle pagine perché non sono numerate)

Le foto sono state riprodotte per gentile concessione di Giuseppe Simonetti delle Edizioni Lassù gli ultimi che ne detengono i diritti. Esse non possono quindi essere riprodotte senza il loro consenso.